Spazio, Carlucci (Cnr): “Positivo bilancio missione Virtute 1 Virgin Galactic, formazione è strategica”

(Adnkronos) – Un valore scientifico e un valore tecnologico quello ottenuto dal pilota e ricercatore del Cnr Pantaleone Carlucci con la missione Virtute 1 che, a giugno scorso, ha segnato il primo volo umano suborbitale dell’Aeronautica Militare italiana sulla navicella Spaceeship-2 di Virgin Galactic. "Aver verificato e testato l’idoneità di queste nuove piattaforme commerciali con l’integrazione di strumentazione scientifica – in maniera analoga a quanto si fa in laboratorio o su navi, mezzi mobili o aerei – apre la strada ad una nuova frontiera" sottolinea all'Adnkronos Pantaleone Carlucci, co-investigatore degli esperimenti Liulin CNR VG e Doosy, e che ha preso parte alla missione insieme a Walter Villadei e Angelo Landolfi, entrambi ufficiali dell’Aeronautica Militare.  La nuova frontiera aperta con questa missione, spiega Carlucci, "nel futuro consentirà ai ricercatori di poter operare anche a quote mesosferiche, in ambienti ad oggi quasi sconosciuti, oltre ad avere laboratori in grado di garantire una microgravità di diversi minuti e la possibilità di operare direttamente la propria strumentazione a bordo" spiega Carlucci. Il ricercatore riferisce inoltre che "le informazioni acquisite forniranno dati utili oltre che per la ricerca scientifica, anche per il settore tecnologico e quello medico: sono stati condotti esperimenti che mirano a studiare gli effetti della microgravità su un’ampia varietà di proprietà fisiche e chimiche dei materiali (fenomeni di combustione o comportamento dei fluidi), caratterizzanti l’ambiente di volo (ad esempio dal punto di vista delle radiazioni a bordo)". "Dai risultati degli esperimenti – osserva – sarà possibile ricavare preziose informazioni per la futura applicazione in una vasta gamma di ambiti, da quello addestrativo ed operativo fino ai possibili impieghi innovativi in ambito industriale".  Carlucci – ingegnere energetico, pilota e che ha svolto un master in Scienze Informative per la Sicurezza presso l’Università degli Studi eCampus – evidenzia che nella missione Virtute 1 la sua "formazione tecnica", realizzata anche in un'ateneo come eCampus dove ha svolto diversi corsi, "ha inciso notevolmente sull’evoluzione delle attività che ho svolto durante la mia carriera al Cnr, soprattutto unita all’esperienza di pilotaggio che ho portato avanti con passione". "Le due cose – evidenzia – si sono unite e mi hanno portato a vivere delle esperienze molto formative e molto diverse, dal monitoraggio ambientale sulle discariche al volo suborbitale con Virgin Galactic". "In eCampus – prosegue – ho svolto diversi corsi, ho conosciuto tantissime persone e professori capaci e di talento. Conosco bene il Rettore Enzo Siviero: è una persona di enorme spessore".  Riguardo i rapporti con la Virgin Galactic e possibili altri voli suborbitali, Carlucci spiega che "personalmente, l’esperienza del volo suborbitale mi ha dato l’opportunità di continuare una interazione diretta con Virgin partecipando alle Master Class con gli equipaggi delle missioni Galactic 2 e Galactic 3 e ipotizzando attività future congiunte". "L’interesse per la nostra 'prima' esperienza è stato importantissimo e il fatto di essere stato contattato da alcuni degli Enti di ricerca più importanti al mondo – che operano nel settore spaziale e aerospaziale – per avere info sulla nostra esperienza, mi fa pensare che sicuramente questa non resterà unica ma ci saranno altre esperienze simili". Da oltre 8 anni al Cnr, Carlucci svolge attività di ingegneria della strumentazione scientifica su piattaforme aeree, con particolare riguardo al controllo remoto dei dati acquisiti; supporto alla realizzazione di payloads; Coordinatore – Flight Engineer/Pilota nelle attività di volo dei velivoli del Cnr. Non solo. Il pilota è anche responsabile del coordinamento tecnico di progetti strategici su piattaforme stratosferiche e lancio aereo e fa parte di diversi comitati di coordinamento istituiti nell'ambito di accordi quadro che il Cnr ha sottoscritto con aziende che operano nel settore spaziale e aerospaziale.  Insomma un curriculum di peso, ma che differenze c'è fra il suo ruolo di pilota e quello di astronauta? "Sono un ingegnere energetico e – chiarisce Carlucci – negli ultimi anni mi sono occupato di ricerca aeroportata in diversi progetti che abbiamo coordinato come Cnr. Ho svolto sia il ruolo di pilota – avendo il brevetto di pilota ed esperienza di volo di diversi anni in campagne di misure – sia ingegnere di bordo sviluppando, integrando e certificando (certificazioni EASAENAC) le varie strumentazioni sulle piattaforme aeree del Cnr". "Non posso parlare di differenze tra ruolo di pilota e ruolo di astronauta in quanto, relativamente al ruolo di astronauta, non avendo ricevuto una formazione specifica, una mia valutazione sarebbe incongrua" afferma. "Per quanto riguarda invece il mio ruolo di payload specialist nella missione Galactic 1, il mio approccio è stato lo stesso che ho avuto sempre nelle mie attività di volo di ricerca" aggiunge ancora. Il futuro è dei ragazzi ma cosa consiglierebbe ai giovani che vogliono ripercorrere le sue orme, o diventare astronauti o, in futuro, gestire voli suborbitali e come vede il 'turismo spaziale'? Carlucci non ha dubbi: "Consiglierei di studiare e approfondire qualsiasi cosa li appassioni perché la possibilità di accedere allo spazio non deve essere vista come l’obiettivo finale, ma semplicemente come il mezzo per portare a frutto e valorizzare le nostre specifiche competenze, in qualunque settore esse siano. Fare l’'astronauta' non richiede particolari competenze, essere esperti in settori innovativi sì". "Da tecnico – continua Pantaleone Carlucci – vedo il turismo spaziale come un’opportunità, visto che l’ambizione e la capacità di investimento che hanno gli operatori commerciali consentono, in tempi brevi, di avere piattaforme pronte per poter essere utilizzate anche per fini diversi dal turismo, esattamente quello che è successo con il volo Virtute-1". Ma cosa ha provato nel suo lancio suborbitale e quali esperimenti del Cnr ha gestito e ha mai pensato di diventare astronauta? "Sono sempre stato appassionato di volo. Per il Cnr – ricorda Carlucci – ho gestito le piattaforme aeree perché ho sempre creduto che fare ricerca deve consentire lo sfruttamento di qualsiasi piattaforma osservativa". "Per me – assicura – è stata una esperienza fantastica, un evento speciale che si è concretizzato dopo un lavoro di squadra durato due anni. L’integrazione della strumentazione su uno spazioplano è una attività estremamente complessa. Essere riusciti a completare la missione è motivo di grande soddisfazione per tutti gli enti coinvolti".  "Ho gestito un sistema per testare l’effetto della microgravità su materiali e processi innovativi per uso spaziale, un sistema per misurare la radiazione cosmica nella mesosfera ed eseguito un test per valutare le condizioni cognitive durante il volo spaziale" aggiunge ancora. Ma diventerà mai astronauta? "In tutta sincerità non è stato mai il mio obiettivo primario, semplicemente perché il traguardo è quello di riuscire a spingersi sempre oltre in termini di potenzialità e ambiti di ricerca, non quello di superare un predefinito 'confine' spaziale" taglia corto.  —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

LA MACCHINA CHE FUNZIONA DA SÉ (IVAN ILLICH E IL VASO DI PANDORA)

di Francesco Monico “La nostra società assomiglia a quella macchina insuperabile che ho visto una volta a New York in un negozio di giocattoli. Era uno scrigno metallico, che, premendo un pulsante, si apriva per mostrare una mano meccanica le cui dita cromate si...

POLIS, RIMINI, FASHION INSOSTENIBILE

LA REDAZIONE DI POLIS A RIMINI PER ECOMONDOL’industria del tessile, oggi per come è, non è sostenibile, inquina e consuma troppo, produce scarti che non si riciclano e ha generato una macchina del consumo che aumenta ogni anno di più i beni prodotti e distribuiti. E...

LA POLITICA DEL CARCIOFO, AL CONTRARIO

di Diego Castagno Torino è di nuovo la capitale dell’auto. Stavolta della rottamazione, del riciclo e del recupero. E Mirafiori è di nuovo il simbolo della nuova industria green e circolare. Comunque la si possa pensare. E anticipa una tendenza che potrebbe essere del...

Agevolazioni fiscali per chi rientra dall’estero

Il requisito della residenza fiscale Il TUIR, “Testo unico delle imposte sui redditi”, all’articolo 2, comma 2, considera residenti in Italia le persone fisiche che per la maggior parte del periodo d’imposta, (183 giorni o 184 giorni se l'anno è...

FRITTATA DI MACCHERONI

La cucina Napoletana a cura di Fabrizia Cusani INGREDIENTI 400 g di spaghetti di grano duro 500-600 g di pomodori da sugo 4 uova2 spicchi di aglio2 cucchiai di parmigiano olio extravergine di oliva sale PREPARAZIONE In una padella fate rosolare 2 spicchi di aglio...

SPEZZATINO DI CONIGLIO CON LE CASTAGNE

LA CUCINA TRADIZIONALE DELLA TUSCIA 1,5 kg di coniglio spellato500 g di castagne1 cipolla1 carota1 costa di sedano2 foglie di salvia1 rametto di rosmarinofiori di finocchio selvaticobrodo di carnevinoolio extravergine di olivasale e pepe INGREDIENTI (PER 6 PERSONE)...

TRIPPA ALLA PAPALINA

Di Mario Pacelli INGREDIENTI (PER 4-6 PERSONE) 1 kg di trippa già cotta400 g di pomodori pelati1 spicchio di aglio1 cipolla1 costa di sedano1 carotamenta romanapeperoncinoolio extravergine di oliva sale PREPARAZIONE Acquistate la trippa già cotta e pulita,...

PASTA E CECI

Di FABRIZIA CUSANI INGREDIENTI 200 g di tagliatelle all’uovo spezzettate 400 g di ceci secchi di Onano5 spicchi di aglio2 rametti di rosmarino parmigiano grattugiato2 peperoncini bicarbonatoolio extravergine di oliva Olio Felicesale PREPARAZIONE Mettete a bagno i ceci...

Corsi Universitari Online

E’ in corso di perfezionamento un accordo tra LA DUMAX SA, per conto delle nostre sedi di PATRONATO SUDAMERICA e la IUL, Università Telematica degli Studi. L’Università Telematica degli Studi IUL è un ateneo online che rilascia titoli riconosciuti dal MUR (Ministero...

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

leggi tutto

POLIS, RIMINI, FASHION INSOSTENIBILE

LA REDAZIONE DI POLIS A RIMINI PER ECOMONDOL’industria del tessile, oggi per come è, non è sostenibile, inquina e consuma troppo, produce scarti che non si riciclano e ha generato una macchina del consumo che aumenta ogni anno di più i beni prodotti e distribuiti. E...

leggi tutto

LA POLITICA DEL CARCIOFO, AL CONTRARIO

di Diego Castagno Torino è di nuovo la capitale dell’auto. Stavolta della rottamazione, del riciclo e del recupero. E Mirafiori è di nuovo il simbolo della nuova industria green e circolare. Comunque la si possa pensare. E anticipa una tendenza che potrebbe essere del...

leggi tutto

Agevolazioni fiscali per chi rientra dall’estero

Il requisito della residenza fiscale Il TUIR, “Testo unico delle imposte sui redditi”, all’articolo 2, comma 2, considera residenti in Italia le persone fisiche che per la maggior parte del periodo d’imposta, (183 giorni o 184 giorni se l'anno è...

leggi tutto

FRITTATA DI MACCHERONI

La cucina Napoletana a cura di Fabrizia Cusani INGREDIENTI 400 g di spaghetti di grano duro 500-600 g di pomodori da sugo 4 uova2 spicchi di aglio2 cucchiai di parmigiano olio extravergine di oliva sale PREPARAZIONE In una padella fate rosolare 2 spicchi di aglio...

leggi tutto

SPEZZATINO DI CONIGLIO CON LE CASTAGNE

LA CUCINA TRADIZIONALE DELLA TUSCIA 1,5 kg di coniglio spellato500 g di castagne1 cipolla1 carota1 costa di sedano2 foglie di salvia1 rametto di rosmarinofiori di finocchio selvaticobrodo di carnevinoolio extravergine di olivasale e pepe INGREDIENTI (PER 6 PERSONE)...

leggi tutto

TRIPPA ALLA PAPALINA

Di Mario Pacelli INGREDIENTI (PER 4-6 PERSONE) 1 kg di trippa già cotta400 g di pomodori pelati1 spicchio di aglio1 cipolla1 costa di sedano1 carotamenta romanapeperoncinoolio extravergine di oliva sale PREPARAZIONE Acquistate la trippa già cotta e pulita,...

leggi tutto

PASTA E CECI

Di FABRIZIA CUSANI INGREDIENTI 200 g di tagliatelle all’uovo spezzettate 400 g di ceci secchi di Onano5 spicchi di aglio2 rametti di rosmarino parmigiano grattugiato2 peperoncini bicarbonatoolio extravergine di oliva Olio Felicesale PREPARAZIONE Mettete a bagno i ceci...

leggi tutto

Corsi Universitari Online

E’ in corso di perfezionamento un accordo tra LA DUMAX SA, per conto delle nostre sedi di PATRONATO SUDAMERICA e la IUL, Università Telematica degli Studi. L’Università Telematica degli Studi IUL è un ateneo online che rilascia titoli riconosciuti dal MUR (Ministero...

leggi tutto

Italiani in Sud America. 

Francesca de Natale: “per i diritti dei Residenti Italiani”  In America del Sud si portano avanti i progetti annunciati in campagna elettorale.              Dando seguito a quanto auspicato in campagna...

leggi tutto

Corsa all’oro e blue jeans: 170 anni di dollari

di Marco Nese Negli Stati Uniti ci sono strade leggendarie. La Route 49 è una di queste. Serpeggia tortuosa lungo la base della Sierra Nevada, in mezzo a boschi e laghetti (in America le strade con numeri dispari corrono sulla direttrice nord-sud, mentre quelle...

leggi tutto

Per un Manifesto Culturale della Space Economy

DI MARCO PANELLA Immaginate lo stupore.Siamo nel 1958, l’Italia del boom economico è in movimento, sono passati solo pochi mesi da quando i russi hanno mandato in orbita lo Sputnik I e, subito a seguire, lo Sputnik II con a bordo Laika, la cagnetta...

leggi tutto

La cucina ai tempi di Dante

Di LORENA FIORINI Il rapporto di Dante con il cibo L’Alighieri non aveva un buon rapporto con il cibo, in genere lo impiegava nelle metafore, quando si esprimeva in argomenti nobili. Le opinioni di Dante in relazione alla fame e al cibo non erano coinvolte nel mondo...

leggi tutto

Giubileo 2025: il Logo

Il Logo rappresenta quattro figure stilizzate per indicare l’umanità proveniente dai quattro angoli della terra. Sono una abbracciata all’altra, per indicare la solidarietà e fratellanza che deve accomunare i popoli. Si noterà che l’apri-fila è aggrappato alla croce....

leggi tutto

Napoli e Argentina un amore lungo 40 anni

La storia tra Italia ed Argentina è da sempre ricca di contenuti e valori. Sono due popoli accomunati dall’amore verso la propria terra ed attraversate da una serie di ingiustizie che hanno forgiato il carattere e le manifestazioni degli uomini e donne che abitano...

leggi tutto

Ponte sullo stretto : la legge è operativa

Il governo Meloni, coerentemente con il suo programma elettorale e grazie alla determinazione del Ministro Salvini, ha approvato in Consiglio dei Ministri il testo del Decreto Ponte per l’attraversamento stabile dello Stretto di Messina. Il Presidente Mattarella ha...

leggi tutto