Pisa, riqualificazione del percorso turistico a ridosso di piazza dei Miracoli con i fondi del Pnrr

(Adnkronos) – I progetti del Programma Nazionale per la Qualità dell’Abitare (Pinqua) finanziati dal Pnrr, che riguardano i quartieri di Cisanello e Porta a Lucca a Pisa, entrano nel vivo con l’approvazione dei progetti definitivi. La Giunta Comunale ha approvato nell’ultima seduta il progetto che riguarda nello specifico la riqualificazione del percorso ciclopedonale dedicato ai turisti nel tratto che parte dal parcheggio scambiatore di via Pietrasantina e arriva fino a Largo Cocco Griffi, includendo anche la riqualificazione dell’area monumentale che ospita il mercato turistico, tra Largo Cocco Griffi e Piazza Manin.  L’approvazione del progetto definitivo, che è stato redatto dalla società di progettazione Leonardo srl di Pisa, segue l’esito positivo espresso dalla Conferenza dei servizi dove, nel verbale conclusivo, sono state recepite le prescrizioni impartite dalla Soprintendenza e confermate dalla Soprintendenza Speciale per il Pnrr. “Grazie al progetto finanziato con il Pinqua e con risorse comunali – dichiara il sindaco di Pisa, Michele Conti – abbiamo finalmente l’occasione di intervenire per porre fine alla situazione di inadeguatezza e di mancanza di decoro che da decenni caratterizzava il percorso turistico dal parcheggio scambiatore di via Pietrasantina a Piazza dei Miracoli. Un percorso frequentato ogni anno da milioni di turisti che arrivano da tutto il mondo, fondamentale da riqualificare per poter accogliere adeguatamente i visitatori ed essere all’altezza dell’offerta turistica rappresentata dalle bellezze della piazza dei Miracoli e del nostro centro storico. La riqualificazione passerà attraverso interventi che andranno non solo a migliorare l’accoglienza dei turisti, ma anche a portare benefici agli abitanti del quartiere e alle famiglie che frequentano la scuola Filzi: il ripensamento degli spazi pedonali, l’allargamento dei marciapiedi, la creazione di due nuove piazze, nuovi attraversamenti ciclopedonali, l’inserimento di filari di alberature, la realizzazione di piccole aree verdi e zone per la sosta con panchine e arredi, oltre a una sistemazione di viabilità e parcheggio”. “Infine, arrivati nella zona monumentale – prosegue il sindaco Conti – area importante tanto per i turisti, quanto per la comunità pisana, qui si concentreranno una serie di interventi di riqualificazione e riorganizzazione di spazi, arredi e illuminazione, che coinvolgono il mercato turistico, trovando anche qui una soluzione definitiva all’annoso problema delle bancarelle, in modo da riportare decoro, ordine e bellezza nell’area ad ingresso di una delle più belle e visitate piazze del mondo, patrimonio dell’umanità. Tutta la zona adiacente il cimitero ebraico, lungo le mura urbane e in piazza Manin, sarà ripavimentata in pietra arenaria e abbellita con l’inserimento di filari di alberature, nuova illuminazione e arredi. L’area del mercato così riqualificata vedrà una nuova localizzazione dei punti di vendita lungo il percorso turistico, con banchi completamente rinnovati, così come già previsto dal Piano del Commercio. L’ingresso dalla Porta Nuova verrà ridisegnato, avrà finalmente la configurazione di una vera piazza, luogo di incontro che introduce al complesso monumentale di Piazza dei Miracoli.” “Nella presentazione del progetto – spiega il vicesindaco con delega ai lavori pubblici Raffaele Latrofa – abbiamo dedicato molta cura al lavoro di valorizzazione urbana dell’area a ridosso delle mura storiche, cercando di non alterare la natura del luogo, studiando l’utilizzo dei materiali, andando ad inserire piante ed alberi dove era possibile. Abbiamo recepito le prescrizioni richieste dalla Soprintendenza, compresa una maggiore attenzione alla visibilità verso le mura e a migliori scorci sulle sommità dei monumenti di Piazza dei Miracoli. Particolare interesse è stato rivolto all’inserimento di filari di alberature negli spazi pedonali, con la messa a dimora di ben 92 nuove piante, così come allo studio di un sistema di illuminazione che valorizzi le mura e l’ingresso alla piazza. Negli interventi nel quartiere abbiamo mirato a dare vita ad un percorso pedonale più ampio, gradevole, ombreggiato e accessibile a tutti, introducendo attraversamenti pedonali con rampe per il superamento delle barriere architettoniche e segnali tattilo-vocali LVE per persone ipovedenti. Abbiamo messo a disposizione del quartiere un nuovo parcheggio che consentirà una migliore gestione del traffico mattutino per l’accesso di bambini e famiglie alla scuola e una nuova piazza completamente alberata, punto di sosta per i turisti, ma anche un nuovo luogo d'incontro per il quartiere”. “Un progetto di ampio respiro – conclude Latrofa – che riqualifica completamente un’area strategica per lo sviluppo del turismo cittadino, in cui l’Amministrazione Comunale compartecipa al finanziamento Pnrr con un impegno economico non indifferente. L’importo complessivo del quadro economico ammonta a 5,812 milioni di euro, di cui 2,312 milioni con finanziamento vincolato PNRR e il resto, circa 3,5 milioni, con risorse del Comune di Pisa. I tempi di realizzazione dei lavori, come tutti i progetti PNRR, seguono un cronoprogramma preciso e indifferibile: la gara di affidamento, che comprende sia la progettazione esecutiva che la realizzazione dei lavori, sarà avviata dal Comune a breve, entro il 31 dicembre 2023. I lavori termineranno entro la fine del 2025.” Il progetto di riqualificazione. Il percorso turistico che parte da via San Iacopo, nel primo tratto conferma e valorizza la pavimentazione esistente in calcestruzzo architettonico grigio, attraverso un duplice intervento, sia con l’inserimento di un filare di nuove 16 alberature di acero, sia prevedendo un allargamento del marciapiede e della carreggiata stradale. Alla fine del percorso su via del Marmigliaio, si prevede inoltre il collocamento dei due attraversamenti con strisce pedonali e ciclabili con relative rampe per il superamento delle barriere architettoniche, oltre all’individuazione dei segnali tattilo-vocali LVE per le persone non vedenti; sul lato opposto in vicinanza dell’area ferroviaria, verranno realizzate due nuove aree di sosta, prima e dopo il passaggio a livello, una dotata di due panchine e alberature (due lecci), e, la seconda, caratterizzata da allargamento del marciapiede così da ampliare l’aerea pedonale, con posizionamento di panchina e fontanella. Il percorso prosegue sulla stessa strada, da una parte mantenendo l’attuale pista ciclabile in asfalto lungo la ferrovia, sull’altro lato invece prevedendo l’allargamento del marciapiede, oltre ad una nuova pavimentazione in calcestruzzo architettonico color sabbia e relative rampe carrabili e pedonali. Anche in questo caso lungo il marciapiede viene collocato un filare composto da 16 aceri, così da prevedere un camminamento ombreggiato. È proprio sull’area centrale di via Leonardo da Vinci che il progetto ottimizza spazi e percorsi, prevedendo tutta una serie di interventi di riqualificazione urbana al posto dell’attuale viabilità e rotatoria, tra cui la realizzazione di un unico parcheggio su via Fedi con un totale di 17 posti auto; l’organizzazione e realizzazione di una nuova configurazione viabilistica che alterna parallelamente un marciapiede pedonale, una nuova viabilità carrabile a senso unico di marcia riservata esclusivamente ai residenti, una pista ciclabile e un marciapiede pedonale in prossimità del complesso universitario dotato di aiuole e nuove alberature; la realizzazione di una piazza pubblica di forma rettangolare pavimentata in pietra arenaria grigia e caratterizzata da una serie di sedute disposte sui lati lunghi che delimitano lo spazio centrale polivalente, oltre un sistema diffuso di spazi pavimentati alberati, costituiti da 13 querce e 16 platani, aree di sosta e relax con una pavimentazione in calcestruzzo architettonico di color sabbia. Il percorso turistico continua poi con l’attraversando pedonale di via Contessa Matilde, dotato di strisce pedonali, segnali tattilo-vocali LVE per persone non vedenti, fino ad arrivare al largo Cocco Griffi e a Piazza Manin che vengono mantenute aree esclusivamente pedonali e separate dalla strada carrabile da una serie di dissuasori in acciaio corten. È proprio in questo ambito, cioè in prossimità delle mura storiche e del complesso monumentale di Piazza dei Miracoli, che si concentrano infine tutta una serie di importanti interventi di riorganizzazione degli spazi e ridisegno delle pavimentazioni, di rifunzionalizzazione dei box commerciali e servizi igienici. Il progetto realizza così partendo da largo Cocco Griffi una lunga fascia centrale di pavimentazione in pietra arenaria grigia che continua su tutta via Cammeo a spina di pesce fino a tutta piazza Manin, mentre ai lati, sia in prossimità degli edifici esistenti sia in prossimità delle mura, sono previste due ampie zone pavimentate a calcestruzzo architettonico di color sabbia. Sul perimetro delle mura in prossimità del cimitero ebraico, è stata mantenuta una fascia a prato. Al centro di Piazza Manin si prevede la realizzazione di un’area pavimentata in pietra calcarea bianca tipo San Giuliano quale spazio polivalente e simbolico prima dell’ingresso di Porta Nuova corredato da 12 panchine lineari doppie, illuminate alla base da un nastro led, così da creare un luogo simbolico di fronte al complesso monumentale di Piazza dei Miracoli. Ai lati del camminamento si collocano 40 banchi commerciali distanti 5 metri l’uno dall’altro, secondo il prototipo già approvato dal precedente progetto di fattibilità: box in acciaio corten di 2×2 metri, rinnovati nell'immagine, alternati a filari di alberature, costituiti dal mantenimento dei 12 platani esistenti e dalla messa a dimora di nuovi 45 lecci. In quest’ambito si posizionano inoltre 5 postazioni di ritrattisti e 2 operatori dell’ingegno, 2 servizi igienici, 4 edicole e 2 chioschi per informazioni turistiche. La realizzazione dei nuovi banchi commerciali e dei chioschi non rientra all’interno di questo progetto Pinqua, ma sarà oggetto di uno specifico progetto e bando di affidamento dei lavori che sarà pubblicato in seguito dal Comune. Per gli elementi di arredo urbano si prevedono invece per la zona Largo Cocco Griffi – Piazza Manini una serie sedute circolari con aiuola centrale, oltre ad un numero considerevole di sedute lineari, realizzate in materiale ecologico e resistente di colore bianco, così da consentire a tutti, residenti e turisti, la sosta e la socializzazione. Verranno istallati infine cestini portarifiuti, alcune griglie portabiciclette, oltre ai pannelli-totem informativi in prossimità delle porte di ingresso all’area monumentale. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Nave Vespucci a Buenos Aires

Vedi il video completo sul nostro canale Youtube

Italiani all’estero: semplificare il rientro

di Aldo Aledda L’Italia ha un grave problema, in verità ne ha molti, ma quello dell’invecchiamento della popolazione è tra i più urgenti. Anche perché mette il dito nella piaga dell’esodo della generazione più giovane  all’estero. Così il Paese si svuota delle...

Colloquio Con Onorevole Andrea Di Giuseppe

Apri e vedi il video completo

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

Catania scuola e cultura: da Micio Tempio al Cardinale Sdummet

A Catania, come abbiamo più volte ricordato, sono nati o hanno vissuto diversi importanti autori della letteratura italiana, ma quelli a cui i catanesi tengono in modo particolare sono Micio Tempio e Vitaliano Brancati.  Il primo, in verità, è più noto per le...

Catania meteorologica: ‘a oria, ‘u vilenu, ‘u straventu… 

Buona domenica a tutti. Catania è una città che passa alla storia non solo per essere patria di illustri musicisti, di importanti letterati, di insigni scienziati, ma anche per aver dato i natali a Filippo Eredia, che è stato un famoso geofisico, un meteorologo e un...

A Catania, alle 21, le polpette sono ancora cavalli 

A Catania, come in molte altre città del Sud, soprattutto d'estate, si ha l'abitudine di cenare molto tardi, quando la temperatura è più mite.  Nel capoluogo etneo, infatti, alle 21, i puppetti su ancora cavaddi, nel senso che a quell'ora la carne equina...

IL PRESIDENTE MILEI A ROMA

In occasione del suo primo viaggio all’estero, il presidente Milei si è recato prima in Israele, per riaffermare solidarietà e vicinanza dopo l’aggressione e strage di Hamas del 7 ottobre 2023) e successivamente a Roma. L’occasione è stata data dalla Canonizzazione di...

Che bella Catania ca’ chiù sta e chiù bella addiventa 

Non c'è alcun dubbio che Catania sia la più importante "città palcoscenico" del mondo, forse per questa ragione trovarne qualcuno libero e a costi accettabili è difficile, quasi impossibile, nonostante ve ne siano parecchi.  Catania è la patria di Verga, per la...

Le bellezze e le stranezze di Catania

Catania è una città straordinaria, è la patria di Bellini, di Verga, di Martoglio, di Musco e di tanti altri artisti, ma è anche la città dove le buche stradali, che si dividono in epoche geologiche ed archeologiche, vengono mantenute nelle condizioni in cui si...

Italiani all’estero: semplificare il rientro

di Aldo Aledda L’Italia ha un grave problema, in verità ne ha molti, ma quello dell’invecchiamento della popolazione è tra i più urgenti. Anche perché mette il dito nella piaga dell’esodo della generazione più giovane  all’estero. Così il Paese si svuota delle...

leggi tutto

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

leggi tutto

A Catania, alle 21, le polpette sono ancora cavalli 

A Catania, come in molte altre città del Sud, soprattutto d'estate, si ha l'abitudine di cenare molto tardi, quando la temperatura è più mite.  Nel capoluogo etneo, infatti, alle 21, i puppetti su ancora cavaddi, nel senso che a quell'ora la carne equina...

leggi tutto

IL PRESIDENTE MILEI A ROMA

In occasione del suo primo viaggio all’estero, il presidente Milei si è recato prima in Israele, per riaffermare solidarietà e vicinanza dopo l’aggressione e strage di Hamas del 7 ottobre 2023) e successivamente a Roma. L’occasione è stata data dalla Canonizzazione di...

leggi tutto

Le bellezze e le stranezze di Catania

Catania è una città straordinaria, è la patria di Bellini, di Verga, di Martoglio, di Musco e di tanti altri artisti, ma è anche la città dove le buche stradali, che si dividono in epoche geologiche ed archeologiche, vengono mantenute nelle condizioni in cui si...

leggi tutto

Catania la festa di Sant’Agata

Si celebra a Catania la festa di Sant'Agata, la terza al mondo per dimensione e numero di fedeli. Sant'Agata, però, non è solo culto, anche se lo è soprattutto; non è solo fede, anche se i fedeli sono in tutto il mondo; non è solo rito, anche se muove una ferrea...

leggi tutto

POLIS, RIMINI, FASHION INSOSTENIBILE

LA REDAZIONE DI POLIS A RIMINI PER ECOMONDOL’industria del tessile, oggi per come è, non è sostenibile, inquina e consuma troppo, produce scarti che non si riciclano e ha generato una macchina del consumo che aumenta ogni anno di più i beni prodotti e distribuiti. E...

leggi tutto

LA POLITICA DEL CARCIOFO, AL CONTRARIO

di Diego Castagno Torino è di nuovo la capitale dell’auto. Stavolta della rottamazione, del riciclo e del recupero. E Mirafiori è di nuovo il simbolo della nuova industria green e circolare. Comunque la si possa pensare. E anticipa una tendenza che potrebbe essere del...

leggi tutto

COP 28 :    DIREZIONE GIUSTA VELOCITA BASSA

Ad un mese dalla conclusione dei lavori di COP28,  non mi schiero con chi sostiene essere stato un totale fallimento, dalla scelta del posto, dal numero di lobbisti pro fossil iscritti o ai risultati o non risultati ottenuti;  non mi schiero neanche con...

leggi tutto

La speranza è un rischio da correre

La criminale e sanguinaria aggressione ad Israele, preparata da anni, non si concluderà in brevissimo tempo, ma vivere significa non rassegnarsi e trovare soluzioni alle tragedie DI GIUSEPPE SCANNI Non sempre il tempo è un Dio benigno; secondo Shakespeare è un “vorace...

leggi tutto

Argentina: un nuovo capitolo di storia

Di Bobo Craxi Come annunciato  Xavier Milei eletto con un forte suffragio dai cittadini argentini ha avviato il suo piano di riforme di impronta ultra liberista condito con l’imperativo della “necessità” ed “urgenza” come recita il Decreto che é sottoposto al...

leggi tutto