Pil Italia 2023 può scendere. Giorgetti: “Possibile correzione al ribasso”

(Adnkronos) – "Se la stima preliminare relativa al terzo trimestre dovesse essere confermata, l'obiettivo di crescita per l'anno in corso contenuto nel Documento programmatico di Bilancio (0,8%) potrebbe essere soggetto a una sia pure contenuta correzione al ribasso". Lo afferma il ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, durante l'audizione nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato, riguardo al Pil Italia 2023. ''Allo stato risulta trascurabile l'impatto sulla crescita del 2024".  ''La complessiva resilienza dell'economia nel trimestre estivo ha evitato la seconda flessione consecutiva, scongiurando così una recessione tecnica'', sottolinea il ministro. ''Nell'insieme l'andamento delle attività non è difforme da quanto preventivato in sede di stesura della Nadef, che prefigurava una graduale ripresa con l'ultimo trimestre in miglioramento rispetto al terzo. La nostra modellistica a breve ci conferma queste indicazioni''. Sulla manovra 2024 Giorgetti evidenzia che il disegno di legge di bilancio ''è stato predisposto in un frangente estremamente complicato'' a causa delle incertezze in Medio Oriente che si aggiungono al contesto geopolitico già difficile. Il governo ha ''dovuto trovare una sintesi" ed è stato ''un lavoro niente affatto facile, ma ritengo sia stato fatto il meglio possibile'' per rispondere alle ''esigenze immediate'' e per ''gettare le basi del programma di legislatura''. ''Siamo pienamente impegnati – sottolinea – a realizzare l'aggiustamento di bilancio necessario per rendere la riduzione del debito sostenibile e resiliente agli shock negativi" nel medio termine. ''La strategia della politica di bilancio mira a garantire la sostenibilità del debito attraverso miglioramenti significativi del saldo primario strutturale nei prossimi tre anni'', spiega. Il rapporto tra debito e Pil ''si conferma su un profilo decrescente, fino a un livello di 139,6% nel 2026''.  Giorgetti mette in chiaro: ''Non accetto la critica che questa manovra non sia prudente, trovo molto imprudente delle proposte che sono state portate nell'ambito dei media. Questo stravolgerebbe questo approccio di responsabilità che, fino a questo momento, mi sembra abbia prodotto un apprezzamento da parte di coloro che sono chiamati a valutarla''. La manovra ''è austera sì, ma espansiva quando serve''.  ''Il tentativo che facciamo di mettere nei bilanci familiari cifre significative dovrebbero in qualche modo contribuire a sostenere i consumi, esattamente questo è il nostro obiettivo'', dice il ministro. ''Circa due terzi dell'intera manovra è diretta a famiglie con redditi medio bassi''. E aggiunge che ''l'unica parte espansiva della manovra che ha generato tagli di spesa significativi in altri comparti per finanziarla è questa''.  Attraverso la legge di bilancio, inoltre, ''si interviene per cercare di risolvere il problema dell'allungamento dei tempi e delle liste d'attesa per le visite e cure specialistiche, che affligge il nostro sistema da molti anni, ed è sensibilmente peggiorato nel corso della crisi pandemica che ha determinato un arretrato di prestazioni senza precedenti". Intervenire per ridurre i tempi di attesa "è una priorità del governo, che ritiene assolutamente necessario garantire il diritto alla salute di tutti i cittadini", afferma Giorgetti.  La presidente dell'Upb, Lilia Cavallari, nel corso dell'audizione sulla manovra nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato, sottolinea che ''lo scenario incerto rende più stringenti i vincoli di bilancio e comprime i margini di manovra per interventi futuri''. In questo quadro l'obiettivo fissato per la crescita nel 2023 è ''raggiungibile ma aumentano rischi al ribasso per prossimo anno''. La piena attuazione del Pnrr ''è determinante'' per la ''spinta'' all'economia che inciderebbe tra 2,3 e 2,6 punti di Pil, afferma Cavallari.  Quanto al mix tra decontribuzione e la riforma Irpef porterà ''maggiori benefici per redditi medio-bassi e operai'' ma emergono delle ''criticità da coperture e soglie di reddito''. E sulla sanità avverte: ''Il finanziamento del servizio sanitario nazionale per il 2024 potrebbe non coprire integralmente le spese, anche tenendo conto dei potenziali livelli di spesa farmaceutica, dell’applicazione dei nuovi lea (con i connessi aumenti su tariffe di prestazioni specialistiche e assistenza protesica) e del contenzioso delle imprese sul pay-back''.  —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Nave Vespucci a Buenos Aires

Vedi il video completo sul nostro canale Youtube

Italiani all’estero: semplificare il rientro

di Aldo Aledda L’Italia ha un grave problema, in verità ne ha molti, ma quello dell’invecchiamento della popolazione è tra i più urgenti. Anche perché mette il dito nella piaga dell’esodo della generazione più giovane  all’estero. Così il Paese si svuota delle...

Colloquio Con Onorevole Andrea Di Giuseppe

Apri e vedi il video completo

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

Catania scuola e cultura: da Micio Tempio al Cardinale Sdummet

A Catania, come abbiamo più volte ricordato, sono nati o hanno vissuto diversi importanti autori della letteratura italiana, ma quelli a cui i catanesi tengono in modo particolare sono Micio Tempio e Vitaliano Brancati.  Il primo, in verità, è più noto per le...

Catania meteorologica: ‘a oria, ‘u vilenu, ‘u straventu… 

Buona domenica a tutti. Catania è una città che passa alla storia non solo per essere patria di illustri musicisti, di importanti letterati, di insigni scienziati, ma anche per aver dato i natali a Filippo Eredia, che è stato un famoso geofisico, un meteorologo e un...

A Catania, alle 21, le polpette sono ancora cavalli 

A Catania, come in molte altre città del Sud, soprattutto d'estate, si ha l'abitudine di cenare molto tardi, quando la temperatura è più mite.  Nel capoluogo etneo, infatti, alle 21, i puppetti su ancora cavaddi, nel senso che a quell'ora la carne equina...

IL PRESIDENTE MILEI A ROMA

In occasione del suo primo viaggio all’estero, il presidente Milei si è recato prima in Israele, per riaffermare solidarietà e vicinanza dopo l’aggressione e strage di Hamas del 7 ottobre 2023) e successivamente a Roma. L’occasione è stata data dalla Canonizzazione di...

Che bella Catania ca’ chiù sta e chiù bella addiventa 

Non c'è alcun dubbio che Catania sia la più importante "città palcoscenico" del mondo, forse per questa ragione trovarne qualcuno libero e a costi accettabili è difficile, quasi impossibile, nonostante ve ne siano parecchi.  Catania è la patria di Verga, per la...

Le bellezze e le stranezze di Catania

Catania è una città straordinaria, è la patria di Bellini, di Verga, di Martoglio, di Musco e di tanti altri artisti, ma è anche la città dove le buche stradali, che si dividono in epoche geologiche ed archeologiche, vengono mantenute nelle condizioni in cui si...

Italiani all’estero: semplificare il rientro

di Aldo Aledda L’Italia ha un grave problema, in verità ne ha molti, ma quello dell’invecchiamento della popolazione è tra i più urgenti. Anche perché mette il dito nella piaga dell’esodo della generazione più giovane  all’estero. Così il Paese si svuota delle...

leggi tutto

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

leggi tutto

A Catania, alle 21, le polpette sono ancora cavalli 

A Catania, come in molte altre città del Sud, soprattutto d'estate, si ha l'abitudine di cenare molto tardi, quando la temperatura è più mite.  Nel capoluogo etneo, infatti, alle 21, i puppetti su ancora cavaddi, nel senso che a quell'ora la carne equina...

leggi tutto

IL PRESIDENTE MILEI A ROMA

In occasione del suo primo viaggio all’estero, il presidente Milei si è recato prima in Israele, per riaffermare solidarietà e vicinanza dopo l’aggressione e strage di Hamas del 7 ottobre 2023) e successivamente a Roma. L’occasione è stata data dalla Canonizzazione di...

leggi tutto

Le bellezze e le stranezze di Catania

Catania è una città straordinaria, è la patria di Bellini, di Verga, di Martoglio, di Musco e di tanti altri artisti, ma è anche la città dove le buche stradali, che si dividono in epoche geologiche ed archeologiche, vengono mantenute nelle condizioni in cui si...

leggi tutto

Catania la festa di Sant’Agata

Si celebra a Catania la festa di Sant'Agata, la terza al mondo per dimensione e numero di fedeli. Sant'Agata, però, non è solo culto, anche se lo è soprattutto; non è solo fede, anche se i fedeli sono in tutto il mondo; non è solo rito, anche se muove una ferrea...

leggi tutto

POLIS, RIMINI, FASHION INSOSTENIBILE

LA REDAZIONE DI POLIS A RIMINI PER ECOMONDOL’industria del tessile, oggi per come è, non è sostenibile, inquina e consuma troppo, produce scarti che non si riciclano e ha generato una macchina del consumo che aumenta ogni anno di più i beni prodotti e distribuiti. E...

leggi tutto

LA POLITICA DEL CARCIOFO, AL CONTRARIO

di Diego Castagno Torino è di nuovo la capitale dell’auto. Stavolta della rottamazione, del riciclo e del recupero. E Mirafiori è di nuovo il simbolo della nuova industria green e circolare. Comunque la si possa pensare. E anticipa una tendenza che potrebbe essere del...

leggi tutto

COP 28 :    DIREZIONE GIUSTA VELOCITA BASSA

Ad un mese dalla conclusione dei lavori di COP28,  non mi schiero con chi sostiene essere stato un totale fallimento, dalla scelta del posto, dal numero di lobbisti pro fossil iscritti o ai risultati o non risultati ottenuti;  non mi schiero neanche con...

leggi tutto

La speranza è un rischio da correre

La criminale e sanguinaria aggressione ad Israele, preparata da anni, non si concluderà in brevissimo tempo, ma vivere significa non rassegnarsi e trovare soluzioni alle tragedie DI GIUSEPPE SCANNI Non sempre il tempo è un Dio benigno; secondo Shakespeare è un “vorace...

leggi tutto

Argentina: un nuovo capitolo di storia

Di Bobo Craxi Come annunciato  Xavier Milei eletto con un forte suffragio dai cittadini argentini ha avviato il suo piano di riforme di impronta ultra liberista condito con l’imperativo della “necessità” ed “urgenza” come recita il Decreto che é sottoposto al...

leggi tutto