M5S, Follini: “Rifletta su errori, cinico silenzio dopo show Grillo”

(Adnkronos) – "Si è spenta in pochi giorni l’eco dello show televisivo di Beppe Grillo da Fazio. Destino di quasi tutte le esternazioni che abbiano a che vedere con la politica, si dirà. Un gran rumore lì per lì, poi un silenzio che annuncia l’oblio. Eppure sarebbe stato il caso di non archiviare l’argomento con troppa fretta. Dato che in fondo si stava parlando dell’ultimo decennio (almeno) della nostra vita pubblica. Certo, lo spettacolo non era dei migliori. Il solito repertorio di gag, battute, monologhi a cui il comico ci ha abituato da molti anni a questa parte. Recitato peraltro con una sorta di stanchezza esistenziale che le parole apparentemente scandalose non riuscivano a nascondere. Una performance premiata dai numeri, si dirà. Eppure priva della verve dei giorni migliori. Ma la questione non è lo spettacolo. E’ la politica. E cioè il fatto che l’altra sera a parlare -e qualche volta a straparlare- era un signore che ha fondato un movimento politico che cinque anni fa aveva raccolto il consenso di un terzo degli elettori, che ha governato tutta la scorsa legislatura, che si è intestato una piccola riforma istituzionale (la riduzione del numero dei parlamentari) e che ha richiamato l’attenzione di mezzo mondo come tipico campione del populismo contemporaneo. Dunque era lecito aspettarsi uno straccio di riflessione politica intorno a tutto questo. E qui però è cascato l’asino (o è atterrato il grillo, se si preferisce). Poiché il fondatore di cotanto esperimento non se l’è sentita di difendere lai sua creatura, visti i risultati non proprio esaltanti. E non si è sentito neppure però di fare una doverosa rivisitazione critica di tutti questi passaggi che hanno condotto dalla speranza alla delusione. Ha ammesso, questo sì, di non essere riuscito nel suo intento. Ma lo ha fatto, se così si può dire, con disinvolta leggerezza. Come uno showman che debba ammettere l’indomani che l’esibizione della sera prima non è stata delle migliori. Né dalle sue parti, tra i seguaci di allora e di oggi, s’è voluta cogliere l’occasione per spostare la riflessione anche solo un metro più avanti. Non che dovessero cospargersi il capo di cenere. Ma almeno riflettere su cosa è andato storto. Magari con la velleità di riuscire a raddrizzarlo, un giorno o l’altro. Cosa che avviene di norma in tutti i partiti del mondo. O almeno tra tutti quelli che combattono nel recinto delle democrazie. Si dirà che forse è un po’ ingenuo aspettarsi da un movimento senza radici (e senza troppi pensieri) una di quelle discussioni pensose e sofferte che in altri tempi facevano la gioia di dirigenti, militanti e osservatori dei partiti d’antan. E’ vero. Ma stupisce ugualmente la refrattarietà di tutto quel mondo, che pure ha avuto in mano per qualche tempo i destini del nostro paese, ad aprirsi a un confronto. Con se stessi, se non con gli altri. E cioè a fare i conti, se non con i risultati di oggi, almeno con le aspettative di ieri. Nella speranza, un po’ vana, che di tutto questo sia rimasto qualcosa. E invece quello che si evince da tutti questi silenzi e queste ritrosie è che la parte politica che si annunciava come la più autentica e genuina si rivela piuttosto come la più indifferente e spregiudicata. Non una parola di autocritica, non una giustificazione offerta in cambio di tutte le delusioni, non un’ammissione quantomeno di difficoltà. Neppure l’annuncio di una svolta. Nulla. Dal fondatore al successore fino all’ultimo dei dirigenti. C’è in tutto questo una forma di cinismo. Emblema di un mondo che non sembra aver creduto più di tanto alle sue parole d’ordine e alla rivoluzione dei suoi costumi. Un mondo a cui non si chiede di indossare il saio del penitente. Ma almeno di fare quello che s’è sempre fatto nei partiti di tutti i tempi. E cioè di riflettere sui propri errori quantomeno per cercare di non commetterne altri. Lo avrebbe fatto l’ultimo maneggione della prima repubblica. Che non lo facciano gli intrepidi protagonisti della terza dà da pensare". (di Marco Follini) —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

LA MACCHINA CHE FUNZIONA DA SÉ (IVAN ILLICH E IL VASO DI PANDORA)

di Francesco Monico “La nostra società assomiglia a quella macchina insuperabile che ho visto una volta a New York in un negozio di giocattoli. Era uno scrigno metallico, che, premendo un pulsante, si apriva per mostrare una mano meccanica le cui dita cromate si...

POLIS, RIMINI, FASHION INSOSTENIBILE

LA REDAZIONE DI POLIS A RIMINI PER ECOMONDOL’industria del tessile, oggi per come è, non è sostenibile, inquina e consuma troppo, produce scarti che non si riciclano e ha generato una macchina del consumo che aumenta ogni anno di più i beni prodotti e distribuiti. E...

LA POLITICA DEL CARCIOFO, AL CONTRARIO

di Diego Castagno Torino è di nuovo la capitale dell’auto. Stavolta della rottamazione, del riciclo e del recupero. E Mirafiori è di nuovo il simbolo della nuova industria green e circolare. Comunque la si possa pensare. E anticipa una tendenza che potrebbe essere del...

Agevolazioni fiscali per chi rientra dall’estero

Il requisito della residenza fiscale Il TUIR, “Testo unico delle imposte sui redditi”, all’articolo 2, comma 2, considera residenti in Italia le persone fisiche che per la maggior parte del periodo d’imposta, (183 giorni o 184 giorni se l'anno è...

FRITTATA DI MACCHERONI

La cucina Napoletana a cura di Fabrizia Cusani INGREDIENTI 400 g di spaghetti di grano duro 500-600 g di pomodori da sugo 4 uova2 spicchi di aglio2 cucchiai di parmigiano olio extravergine di oliva sale PREPARAZIONE In una padella fate rosolare 2 spicchi di aglio...

SPEZZATINO DI CONIGLIO CON LE CASTAGNE

LA CUCINA TRADIZIONALE DELLA TUSCIA 1,5 kg di coniglio spellato500 g di castagne1 cipolla1 carota1 costa di sedano2 foglie di salvia1 rametto di rosmarinofiori di finocchio selvaticobrodo di carnevinoolio extravergine di olivasale e pepe INGREDIENTI (PER 6 PERSONE)...

TRIPPA ALLA PAPALINA

Di Mario Pacelli INGREDIENTI (PER 4-6 PERSONE) 1 kg di trippa già cotta400 g di pomodori pelati1 spicchio di aglio1 cipolla1 costa di sedano1 carotamenta romanapeperoncinoolio extravergine di oliva sale PREPARAZIONE Acquistate la trippa già cotta e pulita,...

PASTA E CECI

Di FABRIZIA CUSANI INGREDIENTI 200 g di tagliatelle all’uovo spezzettate 400 g di ceci secchi di Onano5 spicchi di aglio2 rametti di rosmarino parmigiano grattugiato2 peperoncini bicarbonatoolio extravergine di oliva Olio Felicesale PREPARAZIONE Mettete a bagno i ceci...

Corsi Universitari Online

E’ in corso di perfezionamento un accordo tra LA DUMAX SA, per conto delle nostre sedi di PATRONATO SUDAMERICA e la IUL, Università Telematica degli Studi. L’Università Telematica degli Studi IUL è un ateneo online che rilascia titoli riconosciuti dal MUR (Ministero...

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

leggi tutto

POLIS, RIMINI, FASHION INSOSTENIBILE

LA REDAZIONE DI POLIS A RIMINI PER ECOMONDOL’industria del tessile, oggi per come è, non è sostenibile, inquina e consuma troppo, produce scarti che non si riciclano e ha generato una macchina del consumo che aumenta ogni anno di più i beni prodotti e distribuiti. E...

leggi tutto

LA POLITICA DEL CARCIOFO, AL CONTRARIO

di Diego Castagno Torino è di nuovo la capitale dell’auto. Stavolta della rottamazione, del riciclo e del recupero. E Mirafiori è di nuovo il simbolo della nuova industria green e circolare. Comunque la si possa pensare. E anticipa una tendenza che potrebbe essere del...

leggi tutto

Agevolazioni fiscali per chi rientra dall’estero

Il requisito della residenza fiscale Il TUIR, “Testo unico delle imposte sui redditi”, all’articolo 2, comma 2, considera residenti in Italia le persone fisiche che per la maggior parte del periodo d’imposta, (183 giorni o 184 giorni se l'anno è...

leggi tutto

FRITTATA DI MACCHERONI

La cucina Napoletana a cura di Fabrizia Cusani INGREDIENTI 400 g di spaghetti di grano duro 500-600 g di pomodori da sugo 4 uova2 spicchi di aglio2 cucchiai di parmigiano olio extravergine di oliva sale PREPARAZIONE In una padella fate rosolare 2 spicchi di aglio...

leggi tutto

SPEZZATINO DI CONIGLIO CON LE CASTAGNE

LA CUCINA TRADIZIONALE DELLA TUSCIA 1,5 kg di coniglio spellato500 g di castagne1 cipolla1 carota1 costa di sedano2 foglie di salvia1 rametto di rosmarinofiori di finocchio selvaticobrodo di carnevinoolio extravergine di olivasale e pepe INGREDIENTI (PER 6 PERSONE)...

leggi tutto

TRIPPA ALLA PAPALINA

Di Mario Pacelli INGREDIENTI (PER 4-6 PERSONE) 1 kg di trippa già cotta400 g di pomodori pelati1 spicchio di aglio1 cipolla1 costa di sedano1 carotamenta romanapeperoncinoolio extravergine di oliva sale PREPARAZIONE Acquistate la trippa già cotta e pulita,...

leggi tutto

PASTA E CECI

Di FABRIZIA CUSANI INGREDIENTI 200 g di tagliatelle all’uovo spezzettate 400 g di ceci secchi di Onano5 spicchi di aglio2 rametti di rosmarino parmigiano grattugiato2 peperoncini bicarbonatoolio extravergine di oliva Olio Felicesale PREPARAZIONE Mettete a bagno i ceci...

leggi tutto

Corsi Universitari Online

E’ in corso di perfezionamento un accordo tra LA DUMAX SA, per conto delle nostre sedi di PATRONATO SUDAMERICA e la IUL, Università Telematica degli Studi. L’Università Telematica degli Studi IUL è un ateneo online che rilascia titoli riconosciuti dal MUR (Ministero...

leggi tutto

Italiani in Sud America. 

Francesca de Natale: “per i diritti dei Residenti Italiani”  In America del Sud si portano avanti i progetti annunciati in campagna elettorale.              Dando seguito a quanto auspicato in campagna...

leggi tutto

Corsa all’oro e blue jeans: 170 anni di dollari

di Marco Nese Negli Stati Uniti ci sono strade leggendarie. La Route 49 è una di queste. Serpeggia tortuosa lungo la base della Sierra Nevada, in mezzo a boschi e laghetti (in America le strade con numeri dispari corrono sulla direttrice nord-sud, mentre quelle...

leggi tutto

Per un Manifesto Culturale della Space Economy

DI MARCO PANELLA Immaginate lo stupore.Siamo nel 1958, l’Italia del boom economico è in movimento, sono passati solo pochi mesi da quando i russi hanno mandato in orbita lo Sputnik I e, subito a seguire, lo Sputnik II con a bordo Laika, la cagnetta...

leggi tutto

La cucina ai tempi di Dante

Di LORENA FIORINI Il rapporto di Dante con il cibo L’Alighieri non aveva un buon rapporto con il cibo, in genere lo impiegava nelle metafore, quando si esprimeva in argomenti nobili. Le opinioni di Dante in relazione alla fame e al cibo non erano coinvolte nel mondo...

leggi tutto

Giubileo 2025: il Logo

Il Logo rappresenta quattro figure stilizzate per indicare l’umanità proveniente dai quattro angoli della terra. Sono una abbracciata all’altra, per indicare la solidarietà e fratellanza che deve accomunare i popoli. Si noterà che l’apri-fila è aggrappato alla croce....

leggi tutto

Napoli e Argentina un amore lungo 40 anni

La storia tra Italia ed Argentina è da sempre ricca di contenuti e valori. Sono due popoli accomunati dall’amore verso la propria terra ed attraversate da una serie di ingiustizie che hanno forgiato il carattere e le manifestazioni degli uomini e donne che abitano...

leggi tutto

Ponte sullo stretto : la legge è operativa

Il governo Meloni, coerentemente con il suo programma elettorale e grazie alla determinazione del Ministro Salvini, ha approvato in Consiglio dei Ministri il testo del Decreto Ponte per l’attraversamento stabile dello Stretto di Messina. Il Presidente Mattarella ha...

leggi tutto