Farmaci, linfomi: rimborsabilità per 2 nuove indicazione terapia Car-T

(Adnkronos) – L’Agenzia del farmaco (Aifa) ha approvato la rimborsabilità di axicabtagene ciloleucel come trattamento di pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B (diffuse large B-cell lymphoma, Dlbcl) e linfoma a cellule B ad alto grado (high-grade B cell lymphoma, Hgbl) refrattario alla chemioimmunoterapia di prima linea o recidivante entro 12 mesi dal completamento della chemioimmunoterapia di prima linea e per pazienti adulti con linfoma follicolare (Lf) r/r dopo tre o più linee di terapia sistemica. Axicabtagene ciloleucel (axi-cel) – spiega in una nota Gilead Sciences – è una terapia cellulare con recettore antigenico chimerico delle cellule T (Car-T, Chimeric Antigen Receptor T-cell) che utilizza il sistema immunitario del paziente per combattere alcuni tipi di tumori ematologici potrà essere impiegato nel linfoma diffuso a grandi cellule B – alla prima recidiva o refrattario  – e con linfoma follicolare altamente pretrattato. Per il linfoma diffuso a grandi cellule B  si tratta dell’affermazione di un nuovo standard di cura dopo 30 anni. Il linfoma diffuso a grandi cellule B (Dlbcl) – il sottotipo più comune di linfoma non Hodgkin (Nhl) – rappresenta circa il 31% dei casi.  Sebbene il trattamento di prima linea possa essere efficace in circa il 60% dei casi, fino alla metà di questi sperimenta recidiva.  Il linfoma follicolare (Lf) è una forma indolente di Nhl in cui i tumori maligni crescono lentamente, ma possono diventare più aggressivi nel tempo, specie in caso di recidiva. La forma follicolare rappresenta circa il 20% di tutti i Nhl e attualmente, le opzioni per il trattamento  della forma recidivante o refrattaria, dopo tre o più linee di terapia, sono limitate. 
La decisione di Aifa si basa sui risultati  del trial clinico Zuma 7 –  più vasto e lungo del suo genere – e Zuma 5.  Nello Zuma 7 axicabtagene ciloleucel ha dimostrato di essere una terapia superiore all’attuale standard di cura per la terapia di seconda linea in pazienti adulti con linfoma a grandi cellule B refrattario o recidivante, entro 12 mesi dal completamento della terapia di prima linea. “A un follow up mediano di 47,2 mesi – spiega Paolo Corradini direttore della divisione di Ematologia, Fondazione Irccs Istituto nazionale dei tumori, professore di Ematologia dell’Università degli Studi di Milano e presidente della Società italiana di ematologia – in Zuma 7, axi-cel ha dimostrato una riduzione del 27% del rischio di morte rispetto allo standard di cura attuale. A quattro anni, il 54,6% dei pazienti che hanno ricevuto axi-cel sono vivi rispetto al 46% del braccio di confronto. E’ inoltre importante sottolineare che il 57% dei pazienti randomizzati al braccio standard abbia comunque ricevuto una terapia cellulare come terza linea. Si tratta – aggiunge  – di dati che non hanno precedenti negli ultimi trent'anni nella cura dei linfomi aggressivi refrattari, una notizia di grande rilievo per i pazienti e per noi ematologi. Si consolida così ulteriormente il ruolo delle terapie Car-T nella cura dei linfomi che diventano una importante opportunità di cura già dalla seconda linea nei pazienti affetti da linfoma a grandi cellule B”.  Fino ad oggi – si legge nella nota – solo il 10% dei pazienti con Dlbcl refrattario o recidivato alla prima linea poteva essere curato. Axi-cel ha dimostrato un aumento di 2,5 volte del tasso di sopravvivenza libera da eventi a due anni (40,5% vs 16,3%), nonché una sopravvivenza libera da eventi mediana quattro volte maggiore (8,3 vs 2,0 mesi) rispetto allo standard di cura. Il trattamento ha dimostrato inoltre una riduzione del 27,4% del rischio di decesso a 4 anni rispetto alla terapia standard evidenziando la necessitaà di avviare precocemente il paziente ad Axi-cel prima dell’inizio di altre terapie. Nel linfoma follicolare, l’autorizzazione di axicabtagene ciloleucel si basa sui dati dello studio Zuma-5  che ha valutato 127 pazienti (di età ≥18 anni) con linfoma follicolare recidivante o refrattario che hanno ricevuto almeno due precedenti linee di terapia sistemica, che abbia incluso la combinazione di un anticorpo monoclonale anti-CD20 e un agente alchilante. “Dopo 3 anni di follow-up – commenta Pier Luigi Zinzani, professore ordinario di Ematologia, Istituto di Ematologia 'L. e A. Seràgnoli' Irccs Aou di Bologna – policlinico di Sant'Orsola – in Zuma-5, axi-cel ha dimostrato risposte durature nei pazienti con linfoma follicolare R/R e un miglioramento statisticamente significativo degli endpoint clinici rispetto alle terapie attualmente disponibili per i pazienti sulla base dei dati dello studio Scholar-5”. In quarta linea o più, axi-cel ha dimostrato un 93% di risposte globali con un 77% di risposte complete. Il 52% dei pazienti era libero da progressione a 3 anni.  In quarta linea o più, con le terapie precedentemente disponibili – conclude la nota – la mediana di sopravvivenza libera da progressione non superava i 6 mesi (studio Scholar-5). —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Nave Vespucci a Buenos Aires

Vedi il video completo sul nostro canale Youtube

Italiani all’estero: semplificare il rientro

di Aldo Aledda L’Italia ha un grave problema, in verità ne ha molti, ma quello dell’invecchiamento della popolazione è tra i più urgenti. Anche perché mette il dito nella piaga dell’esodo della generazione più giovane  all’estero. Così il Paese si svuota delle...

Colloquio Con Onorevole Andrea Di Giuseppe

Apri e vedi il video completo

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

Catania scuola e cultura: da Micio Tempio al Cardinale Sdummet

A Catania, come abbiamo più volte ricordato, sono nati o hanno vissuto diversi importanti autori della letteratura italiana, ma quelli a cui i catanesi tengono in modo particolare sono Micio Tempio e Vitaliano Brancati.  Il primo, in verità, è più noto per le...

Catania meteorologica: ‘a oria, ‘u vilenu, ‘u straventu… 

Buona domenica a tutti. Catania è una città che passa alla storia non solo per essere patria di illustri musicisti, di importanti letterati, di insigni scienziati, ma anche per aver dato i natali a Filippo Eredia, che è stato un famoso geofisico, un meteorologo e un...

A Catania, alle 21, le polpette sono ancora cavalli 

A Catania, come in molte altre città del Sud, soprattutto d'estate, si ha l'abitudine di cenare molto tardi, quando la temperatura è più mite.  Nel capoluogo etneo, infatti, alle 21, i puppetti su ancora cavaddi, nel senso che a quell'ora la carne equina...

IL PRESIDENTE MILEI A ROMA

In occasione del suo primo viaggio all’estero, il presidente Milei si è recato prima in Israele, per riaffermare solidarietà e vicinanza dopo l’aggressione e strage di Hamas del 7 ottobre 2023) e successivamente a Roma. L’occasione è stata data dalla Canonizzazione di...

Che bella Catania ca’ chiù sta e chiù bella addiventa 

Non c'è alcun dubbio che Catania sia la più importante "città palcoscenico" del mondo, forse per questa ragione trovarne qualcuno libero e a costi accettabili è difficile, quasi impossibile, nonostante ve ne siano parecchi.  Catania è la patria di Verga, per la...

Le bellezze e le stranezze di Catania

Catania è una città straordinaria, è la patria di Bellini, di Verga, di Martoglio, di Musco e di tanti altri artisti, ma è anche la città dove le buche stradali, che si dividono in epoche geologiche ed archeologiche, vengono mantenute nelle condizioni in cui si...

Italiani all’estero: semplificare il rientro

di Aldo Aledda L’Italia ha un grave problema, in verità ne ha molti, ma quello dell’invecchiamento della popolazione è tra i più urgenti. Anche perché mette il dito nella piaga dell’esodo della generazione più giovane  all’estero. Così il Paese si svuota delle...

leggi tutto

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

leggi tutto

A Catania, alle 21, le polpette sono ancora cavalli 

A Catania, come in molte altre città del Sud, soprattutto d'estate, si ha l'abitudine di cenare molto tardi, quando la temperatura è più mite.  Nel capoluogo etneo, infatti, alle 21, i puppetti su ancora cavaddi, nel senso che a quell'ora la carne equina...

leggi tutto

IL PRESIDENTE MILEI A ROMA

In occasione del suo primo viaggio all’estero, il presidente Milei si è recato prima in Israele, per riaffermare solidarietà e vicinanza dopo l’aggressione e strage di Hamas del 7 ottobre 2023) e successivamente a Roma. L’occasione è stata data dalla Canonizzazione di...

leggi tutto

Le bellezze e le stranezze di Catania

Catania è una città straordinaria, è la patria di Bellini, di Verga, di Martoglio, di Musco e di tanti altri artisti, ma è anche la città dove le buche stradali, che si dividono in epoche geologiche ed archeologiche, vengono mantenute nelle condizioni in cui si...

leggi tutto

Catania la festa di Sant’Agata

Si celebra a Catania la festa di Sant'Agata, la terza al mondo per dimensione e numero di fedeli. Sant'Agata, però, non è solo culto, anche se lo è soprattutto; non è solo fede, anche se i fedeli sono in tutto il mondo; non è solo rito, anche se muove una ferrea...

leggi tutto

POLIS, RIMINI, FASHION INSOSTENIBILE

LA REDAZIONE DI POLIS A RIMINI PER ECOMONDOL’industria del tessile, oggi per come è, non è sostenibile, inquina e consuma troppo, produce scarti che non si riciclano e ha generato una macchina del consumo che aumenta ogni anno di più i beni prodotti e distribuiti. E...

leggi tutto

LA POLITICA DEL CARCIOFO, AL CONTRARIO

di Diego Castagno Torino è di nuovo la capitale dell’auto. Stavolta della rottamazione, del riciclo e del recupero. E Mirafiori è di nuovo il simbolo della nuova industria green e circolare. Comunque la si possa pensare. E anticipa una tendenza che potrebbe essere del...

leggi tutto

COP 28 :    DIREZIONE GIUSTA VELOCITA BASSA

Ad un mese dalla conclusione dei lavori di COP28,  non mi schiero con chi sostiene essere stato un totale fallimento, dalla scelta del posto, dal numero di lobbisti pro fossil iscritti o ai risultati o non risultati ottenuti;  non mi schiero neanche con...

leggi tutto

La speranza è un rischio da correre

La criminale e sanguinaria aggressione ad Israele, preparata da anni, non si concluderà in brevissimo tempo, ma vivere significa non rassegnarsi e trovare soluzioni alle tragedie DI GIUSEPPE SCANNI Non sempre il tempo è un Dio benigno; secondo Shakespeare è un “vorace...

leggi tutto

Argentina: un nuovo capitolo di storia

Di Bobo Craxi Come annunciato  Xavier Milei eletto con un forte suffragio dai cittadini argentini ha avviato il suo piano di riforme di impronta ultra liberista condito con l’imperativo della “necessità” ed “urgenza” come recita il Decreto che é sottoposto al...

leggi tutto