COP 28 :    DIREZIONE GIUSTA VELOCITA BASSA

Ad un mese dalla conclusione dei lavori di COP28,  non mi schiero con chi sostiene essere stato un totale fallimento, dalla scelta del posto, dal numero di lobbisti pro fossil iscritti o ai risultati o non risultati ottenuti;  non mi schiero neanche con coloro che ritengono che dichiarare di uscire dai combustibili fossili entro il 2050 è una assoluta e buona novità .

Esprimo però le mie riflessioni e mi rallegro del fatto che sempre di più e sempre in più sedi una cosa sembra essere stata compresa ed individuata:   la Direzione.

Abbiamo consapevolezza che si debba andare verso modelli sostenibili in tutti i settori e anche che in- itinere dobbiamo abituarci a quanto già si sia modificato di quel delicato equilibrio che il nostro pianeta aveva raggiunto.

Se la direzione è giusta, allora si deve lavorare sulla velocità.  Dobbiamo essere tutti più veloci nel modificare verso soluzioni più sostenibili ogni nostra azione e non rimandare al 2030 o al 2050 o a chissà quando.

 Non basta modificare, come sta accadendo, quasi tutti gli investimenti in ESG se poi buona parte delle modifiche fanno si che tutte le società o i prodotti vengano misurati con ratings che li promuovano a tale nuovo status pseudo verde o  blu.

 Mi piace far notare che i principali attori sono gli stessi che hanno guidato la finanza e l’economia in passato e allora mi chiedo se oggi si parla di Finanza Sostenibile, posso asserire che prima esistesse quella Insostenibile? 

Quindi qualche preoccupazione mi sorge spontanea nel far giudicare ai vertici della finanza insostenibile, le norme e le regole di quella sostenibile.

Bisogna individuare una lingua che comprendano tutti, un messaggio che tocchi le corde giuste per abbattere il costo emotivo al cambiamento ed imprimere la citata accelerazione.

Come al solito la soluzione è di tipo olistico e non iper-specialistico o settoriale e quindi meglio chiedere aiuto ad un filosofo che ad un tecnico specializzato.

Mi viene in aiuto il greco; OIKOS: lo spazio fisico o simbolico in cui si esplica la vita di una famiglia, la sua Casa.

ECO è un prefissoide usato per la composizione di parole derivate dal greco appunto e si rifanno ad Oikos.     

ECOlogia ed ECOnomia.

Ecologia è l’analisi scientifica delle interazioni tra gli organismi e il loro ambiente,

Economia è l’organizzazione  dei  mercati ,degli scambi, dei finanziamenti  e degli investimenti ecc.

Oikos, la casa del ben vivere ecologicamente, e la casa del ben amministrare le risorse finanziarie.

Ecologia ed Economia, due rotaie parallele: un binario dove far accelerare l’umanità che va’ nella giusta direzione.

Quello che intendo è semplice: Il passaggio al sostenibile deve essere conveniente.

Una tassazione agevolate ed un accesso al credito favorevole per esempio.

Parlare non solo alle coscienze ma sempre anche alle tasche. Ogni nuova azione verso la sostenibilità deve necessariamente nella sua progettazione includere una convenienza anche economica.

Stanno già proliferando azioni da più settori in questo senso. Rilevo con piacere che nei bandi si ottengono punteggi maggiori se si usano pratiche virtuose. Guardo con estremo interesse a tutte quelle organizzazioni che misurano la quantità di CO2 o meglio che contribuiscono a far diminuire a parità di servizio o prodotto, la quantità di CO2 prodotta e ne compensano la parte residuale.

Misurare è un passaggio verso una consapevolezza dell’impatto delle azioni. Quella che chiamiamo Impronta Ecologica deve diventare un numero, espresso in grammi sempre più noto a tutti. Nel budget devo sapere quanto mi costa nella mia divisa ma anche quanti chili di CO2.

Minore è la mia impronta, maggiore il guadagno.

Perché sono agevolato dagli stati sovrani, dalle banche, nei bandi e perché sono più attraente verso il pubblico.

Piaccio, attiro audience.

” In Carrozza Signori, si parte!”

Luca Giovannini

Ambassador di  Blue Influencer ®

Nave Vespucci a Buenos Aires

Vedi il video completo sul nostro canale Youtube

Italiani all’estero: semplificare il rientro

di Aldo Aledda L’Italia ha un grave problema, in verità ne ha molti, ma quello dell’invecchiamento della popolazione è tra i più urgenti. Anche perché mette il dito nella piaga dell’esodo della generazione più giovane  all’estero. Così il Paese si svuota delle...

Colloquio Con Onorevole Andrea Di Giuseppe

Apri e vedi il video completo

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

Catania scuola e cultura: da Micio Tempio al Cardinale Sdummet

A Catania, come abbiamo più volte ricordato, sono nati o hanno vissuto diversi importanti autori della letteratura italiana, ma quelli a cui i catanesi tengono in modo particolare sono Micio Tempio e Vitaliano Brancati.  Il primo, in verità, è più noto per le...

Catania meteorologica: ‘a oria, ‘u vilenu, ‘u straventu… 

Buona domenica a tutti. Catania è una città che passa alla storia non solo per essere patria di illustri musicisti, di importanti letterati, di insigni scienziati, ma anche per aver dato i natali a Filippo Eredia, che è stato un famoso geofisico, un meteorologo e un...

A Catania, alle 21, le polpette sono ancora cavalli 

A Catania, come in molte altre città del Sud, soprattutto d'estate, si ha l'abitudine di cenare molto tardi, quando la temperatura è più mite.  Nel capoluogo etneo, infatti, alle 21, i puppetti su ancora cavaddi, nel senso che a quell'ora la carne equina...

IL PRESIDENTE MILEI A ROMA

In occasione del suo primo viaggio all’estero, il presidente Milei si è recato prima in Israele, per riaffermare solidarietà e vicinanza dopo l’aggressione e strage di Hamas del 7 ottobre 2023) e successivamente a Roma. L’occasione è stata data dalla Canonizzazione di...

Che bella Catania ca’ chiù sta e chiù bella addiventa 

Non c'è alcun dubbio che Catania sia la più importante "città palcoscenico" del mondo, forse per questa ragione trovarne qualcuno libero e a costi accettabili è difficile, quasi impossibile, nonostante ve ne siano parecchi.  Catania è la patria di Verga, per la...

Le bellezze e le stranezze di Catania

Catania è una città straordinaria, è la patria di Bellini, di Verga, di Martoglio, di Musco e di tanti altri artisti, ma è anche la città dove le buche stradali, che si dividono in epoche geologiche ed archeologiche, vengono mantenute nelle condizioni in cui si...

Italiani all’estero: semplificare il rientro

di Aldo Aledda L’Italia ha un grave problema, in verità ne ha molti, ma quello dell’invecchiamento della popolazione è tra i più urgenti. Anche perché mette il dito nella piaga dell’esodo della generazione più giovane  all’estero. Così il Paese si svuota delle...

leggi tutto

Un Appello per la Sostenibilità

Intervista con Luca Giovannini In una recente intervista, Luca Giovannini ha sollevato con forza il tema cruciale della sostenibilità, sottolineando l'importanza di adottare pratiche che mantengano l'equilibrio con la natura. Ha criticato l'uso pretenzioso del termine...

leggi tutto

A Catania, alle 21, le polpette sono ancora cavalli 

A Catania, come in molte altre città del Sud, soprattutto d'estate, si ha l'abitudine di cenare molto tardi, quando la temperatura è più mite.  Nel capoluogo etneo, infatti, alle 21, i puppetti su ancora cavaddi, nel senso che a quell'ora la carne equina...

leggi tutto

IL PRESIDENTE MILEI A ROMA

In occasione del suo primo viaggio all’estero, il presidente Milei si è recato prima in Israele, per riaffermare solidarietà e vicinanza dopo l’aggressione e strage di Hamas del 7 ottobre 2023) e successivamente a Roma. L’occasione è stata data dalla Canonizzazione di...

leggi tutto

Le bellezze e le stranezze di Catania

Catania è una città straordinaria, è la patria di Bellini, di Verga, di Martoglio, di Musco e di tanti altri artisti, ma è anche la città dove le buche stradali, che si dividono in epoche geologiche ed archeologiche, vengono mantenute nelle condizioni in cui si...

leggi tutto

Catania la festa di Sant’Agata

Si celebra a Catania la festa di Sant'Agata, la terza al mondo per dimensione e numero di fedeli. Sant'Agata, però, non è solo culto, anche se lo è soprattutto; non è solo fede, anche se i fedeli sono in tutto il mondo; non è solo rito, anche se muove una ferrea...

leggi tutto

POLIS, RIMINI, FASHION INSOSTENIBILE

LA REDAZIONE DI POLIS A RIMINI PER ECOMONDOL’industria del tessile, oggi per come è, non è sostenibile, inquina e consuma troppo, produce scarti che non si riciclano e ha generato una macchina del consumo che aumenta ogni anno di più i beni prodotti e distribuiti. E...

leggi tutto

LA POLITICA DEL CARCIOFO, AL CONTRARIO

di Diego Castagno Torino è di nuovo la capitale dell’auto. Stavolta della rottamazione, del riciclo e del recupero. E Mirafiori è di nuovo il simbolo della nuova industria green e circolare. Comunque la si possa pensare. E anticipa una tendenza che potrebbe essere del...

leggi tutto

La speranza è un rischio da correre

La criminale e sanguinaria aggressione ad Israele, preparata da anni, non si concluderà in brevissimo tempo, ma vivere significa non rassegnarsi e trovare soluzioni alle tragedie DI GIUSEPPE SCANNI Non sempre il tempo è un Dio benigno; secondo Shakespeare è un “vorace...

leggi tutto

Argentina: un nuovo capitolo di storia

Di Bobo Craxi Come annunciato  Xavier Milei eletto con un forte suffragio dai cittadini argentini ha avviato il suo piano di riforme di impronta ultra liberista condito con l’imperativo della “necessità” ed “urgenza” come recita il Decreto che é sottoposto al...

leggi tutto